Silvano Petrosino

Silvano Petrosino

Petrosino (1)Silvano Petrosino (Milano 1955) insegna Teorie della Comunicazione e Antropologia religiosa e media presso l’Università Cattolica di Milano. Tra i suoi lavori: Visione e desiderio. Sull’essenza dell’invidia (Milano 1992, 2 ed. 2010); Lo stupore (2 ed. Novara 2012, Madrid 2001); Babele. Architettura, filosofia e linguaggio di un delirio (Genova 2003, Paris 2010), Piccola metafisica della luce (Milano 2004), Capovolgimenti. La casa non è una tana, l’economia non è il business (Milano 2007, 2 ed. 2011), Jacques Derrida. Per un avvenire al di là del futuro (Roma 2009), La scena umana. Grazie a Derrida e Lévinas (Milano 2010), L’eros della distruzione. Seminario sul male (in collaborazione con S. Ubbiali, Genova 2010), Abitare l’arte. Heidegger, la Bibbia, Rothko (Novara 2011), Lo stare degli uomini. Sul senso dell’abitare e sul suo dramma (in collaborazione con E. Garlaschelli, Genova-Milano 2012), Soggettività e denaro. Logica di un inganno (Milano 2012), Elogio dell’uomo economico (Milano 2013), Le fiabe non raccontano favole. Credere nell’esperienza (Genova 2013), L’idolo. Teoria di una tentazione. Dalla Bibbia a Lacan (Milano 2015), Il magnifico segno. Comunicazione, esperienza, narrazione (Milano 2015).



Munera 2/2012 – Silvano Petrosino >> L’«impossibile» modo d’essere della tenebra

Prima ancora di immaginare e tentare di descrivere l’inferno come un luogo e il demonio come un personaggio, sarebbe bene non lasciarsi sfuggire l’occasione per interrogarsi sul senso esistenziale che la condizione infernale, spesso in…