Matteo Bergamaschi

Matteo Bergamaschi

Matteo Bergamaschi (Torino, 1987) si laurea in filosofia all’Università Cattolica e consegue dottorato di ricerca presso il medesimo ateneo con una tesi dedicata al teatro nella teologia di von Balthasar. Docente presso le sezioni torinesi della Facoltà Teologica e della Pontificia Università Salesiana, insegna storia e filosofia all’Istituto Sociale di Torino. Tra le pubblicazioni, si ricorda la quadrilogia Piccola metafisica del libro (Effatà 2015), L’assimilazione del chierico (Effatà 2016), Desiderio di pensare (Effatà 2016) e Conf(l)essioni (Effatà 2017).



Munera 2/2018 – Matteo Bergamaschi >> Il dispositivo colpa-sofferenza (da Prometeo a Masterchef)

Quando sentiamo parlare di “colpa” ci sembra di discutere di un passato lontano, persino superato: le nostre economie dell’abbondanza, che esaltano l’immagine di un soggetto gioiosamente libero e senza inibizioni, rendono impossibile, ai leader del…