lavoro

lavoro



Munera 2/2017 – Alessandro Rosina >> Generazione Neet

L’Italia risulta oggi un paese in grave debito nei confronti del futuro. Non solo per l’entità del debito pubblico, ma per tutte le scelte fatte o non fatte che hanno indebolito anziché rafforzato la possibilità…

Munera 2/2016 – Sara Mazzucchelli e Anna Scisci >> Uguaglianze, diseguaglianze e discriminazioni di genere. Quali sfide in Italia?

In questo contributo intendiamo mettere in luce i principali ambiti sociali e familiari caratterizzati nel nostro paese da condizioni di uguaglianza/parità tra uomini e donne, servendoci anche dei risultati di recenti indagini. In via preliminare…

Munera 3/2015 – Michele Colasanto >> Il Jobs act. Una riflessione al futuro

Non è difficile ascrivere il Jobs act a un disegno riformatore ambizioso: quello della modernizzazione del mercato del lavoro italiano. Sinteticamente è evidente il tentativo di correggere alcune distorsioni della spesa sociale per il lavoro,…

Munera 1/2015 – Adrian Schenker >> Il lavoro secondo la Bibbia

La Bibbia si apre con la descrizione dell’opera creatrice di Dio nella versione sacerdotale – la cosiddetta fonte P, risalente al VI sec. a.C. – raccolta in Genesi 1-2,4. La creazione vi è presentata come…

Munera 3/2014 – Laura Zanfrini >> Che tipo di stranieri ha “prodotto” la società italiana?

La straordinaria valenza euristica della figura dello straniero sta nel suo rivelarci, come avviene guardandosi allo specchio, i caratteri specifici di una società, i suoi elementi di forza e di debolezza, le sue strategie competitive,…

Munera 2/2013 – Anna Scisci >> La relazione famiglia-lavoro: una questione dopo-moderna?

Autorevoli ricerche demografiche condotte a livello internazionale hanno evidenziato le interdipendenze tra fecondità e partecipazione delle donne al mondo del lavoro, mostrando anche che i Paesi nei quali «il sistema di genere è più equilibrato…

Munera 1/2013 – Intervista a Marcello Giustiniani >> Il lavoro che cambia

Ogni diritto trova normalmente il proprio corrispettivo in un obbligo. Di conseguenza, se io godo del diritto di lavorare ci dovrebbe essere qualcuno dall’altra parte che abbia l’obbligo di darmi da lavorare. Lo Stato sarebbe…