Ignazio Sanna

Ignazio Sanna

SannaIgnazio Sanna ha conseguito la laurea in teologia e diritto canonico all’Università Lateranense e in filosofia all’Università “La Sapienza” di Roma. Dopo una breve esperienza come Segretario della Nunziatura a Quito, in Ecuador, ha intrapreso l’insegnamento della teologia all’Università Lateranense, dove ha ricoperto gli incarichi di Professore Ordinario di Antropologia Teologica, Decano della Facoltà di Teologia, Pro-Rettore dell’Università. Ha svolto l’attività pastorale come Assistente Diocesano della Fuci di Roma (1973-1983), come Assistente Nazionale dei Giovani di Azione Cattolica (1983-1988), come Assistente Nazionale del Meic (2000-2006). Dal 22 aprile 2006 è arcivescovo metropolita di Oristano. Attualmente è membro ordinario della Pontificia Accademia di Teologia;  membro  della Commissione della CEI per la Dottrina della fede, l’Annuncio e la Catechesi; presidente del Comitato della CEI per gli studi superiori di teologia e gli istituti di scienze religiose.
È autore di numerosi saggi su riviste specializzate e di numerose voci in dizionari ed enciclopedie teologiche. Tra le sue pubblicazioni: L’uomo via fondamentale della Chiesa, Roma 19893Chiamati per nome. Antropologia teologica, Cinisello Balsamo 20075Teologia come esperienza di Dio. La prospettiva cristologia di Karl Rahner, Brescia 1997; Karl Rahner, Brescia 2000; L’antropologia cristiana tra modernità e postmodernità, Brescia 20044La sfida del post-umano. Verso nuovi modelli di esistenza?, Roma 2005; L’identità aperta. Il cristiano e la questione antropologica, Brescia 2006



Munera 2/2012 – Ignazio Sanna >> Gesù Cristo mio giudice e mio salvatore

L’annuncio del secondo articolo del Credo, ossia di Gesù Cristo come giudice e salvatore, è il cuore dell’escatologia cristiana. Questa deriva la sua ragion d’essere dall’evento Gesù Cristo, che realizza la «pienezza del tempo» (cfr….