giustizia



Munera 1/2018 – Marina Di Lello Finuoli >> La destinazione a fini sociali dei beni confiscati alla criminalità organizzata

«Una rapida destinazione dei beni immobili improduttivi o costituiti in azienda ed una effettiva destinazione a fini sociali od istituzionali dei profitti derivanti da attività illecite costituiranno un beneficio inestimabile per le comunità sul cui…

Munera 2/2017 – Io, nel braccio della morte >> Intervista con Carlos Manuel Ayestas

Secondo Amnesty International sono 140 i paesi che hanno abolito la pena di morte, contro i 58 che ancora la mantengono in vigore (dati del 2015). Negli Stati Uniti, la pena capitale è ancora prevista…

Munera 2/2016 – Gabrio Forti >> Le sabbie mobili della corruzione sistemica

Che l’Italia abbia ancora molto da fare per divincolarsi dalle bassure della corruzione viene rivelato ancora una volta dalla classifica internazionale di percezione del fenomeno elaborata da Transparency International. Nell’ultimo rilevamento (2015), l’Italia si trova…

Munera 1/2016 – Chiara Giaccardi e Mauro Magatti >> Lettera aperta ai cristiani perseguitati, madri che ci fanno rinascere dall’alto

«Durissimo silenzio/ tra noi uomini e il cielo». Parole taglienti di Mario Luzi, ispirate dal momento della passione. Quello in cui persino Gesù, che sempre ci apre la via e nulla ci chiede che prima…

Munera 1/2016 – Giovanna Salvioni >> I Rom. Parliamone

Oggi si parla dei Rom soprattutto sotto il profilo della criminalità, identificandoli non come popolo, ma come frangia di marginali dediti ad attività illegali e delittuose. Per tale motivo è giusto spiegarne origini, concezione di…

Munera 1/2016 – Beatrice Nicolini >> Eritrea. Passato coloniale e dinamiche politico-istituzionali

Il 23 ottobre del 2015 le Nazioni Unite hanno stabilito di prolungare le sanzioni contro l’Eritrea per un altro anno. Nel giugno del 2015, Tekle Bisrat, colonnello dell’Aeronautica, ha tentato di rovesciare Isaias Afewerki, presidente…

Munera 1/2016 – Editoriale

La storia di Bibihal Uzbeki, la migrante afghana di 105 anni che sogna un futuro migliore in Europa, e che il figlio e il nipote si sono caricati in spalla durante il lungo e faticoso…