Concilio



Munera 1/2017 – Crispino Valenziano >> “Colere” nell’antropologia dell’umanesimo cristiano

Alla fine del Concilio ero già all’Ateneo Anselmiano. A quell’epoca mi ritrovai abbastanza giovane all’Istituto Liturgico fondato da papa Giovanni XXIII, con maestri quali Cipriano Vagaggini, Salvatore Marsili, Herman Schmidt. Tra questi maestri si tenne…

Munera 3/2015 – Michael L. Fitzgerald >> Cristianesimo e Islam. A cinquant’anni dalla Nostra Aetate

Il titolo di questo contributo potrebbe far pensare che si voglia qui approfondire lo stato attuale delle relazioni tra i cristiani, e in particolare i cattolici, e i musulmani. In realtà, ritengo sia necessario piuttosto…

Munera 2/2015 – Michael G. Lawler, Todd A. Salzman >> Le prospettive plurali della coscienza. A cinquant’anni dalla Gaudium et Spes

Gaudium et Spes ha emesso un vibrante appello a riguardo della coscienza: «L’uomo ha in realtà una legge scritta da Dio dentro al cuore; obbedire è la dignità stessa dell’uomo, e secondo questa egli sarà…

Munera 3/2014 – Fulvio De Giorgi >> Paolo VI, dal Concilio a Francesco

Il Vaticano II si confrontò seriamente con il moderno, anzi lo seppe assumere, secondo la sensibilità di Paolo VI. Non ridusse cioè la Chiesa alla modernità, ma accolse tutte le aperture e i valori dell’umanesimo…

Munera 1/2014 – Carlo Ghidelli >> Il Concilio Vaticano II. Criteri e strumenti per una rilettura

Nel ricordare i 50 anni del Concilio Vaticano II, si avverte la necessità di “rileggere” non solo i documenti conciliari, ma lo stesso evento del Concilio per recuperare tutta quella “energia” o forza soprannaturale che…

Munera 2/2013 – Raniero La Valle >> Ritrovare il Concilio

Sono stato invitato varie volte a parlare del Vaticano II perché ne sono un testimone, come del resto lo sono stato mentre il Concilio si svolgeva, dal momento che ogni giorno ne facevo le cronache…

Munera 3/2012 – Saverio Xeres >> Il concilio del nostro tempo. A cinquant’anni dal Vaticano II (1962-2012)

Si è fatta insistente, in questi ultimi tempi, la richiesta esplicita di una “revisione” del concilio Vaticano II. Che ciò sia canonicamente possibile o meno (crediamo, francamente, di no), non toglie interesse alla proposta, anzi…