arte



Munera 2/2018 – Marie Michèle Poncet >> Le città e le guerre

I dipinti che presento non sono frutto né dell’esperienza personale della guerra, né dell’abbondanza di immagini in cui siamo immersi: io non guardo la televisione. Emozioni nascoste e minuscole si sono risvegliate per lo choc…

Munera 1/2018 – Un’originale percezione della realtà: Petros Papavassiliou

Petros Papavassiliou (Atene, 6 dicembre 1928 – Milano, 12 settembre 2014), artista greco e figura di primo piano dell’arte contemporanea, è il più giovane dei surrealisti astratti insieme a Max Ernst, Victor Brauner, Sebastian Matta,…

Munera 3/2017 – Silvia Mazzucotelli Salice >> Arte e spazio pubblico

L’arte pubblica è un campo di indagine variegato. Esso comprende un’ampia gamma di espressioni artistiche e creative che prendono forma nella sfera pubblica: monumenti storici e commemorativi, installazioni temporanee, performance artistiche e interventi di street…

Munera 2/2017 – Giulio Vercellini: tra silenzio ed espressione

«Ti stupisci che gli altri ti passino accanto e non sappiano, quando tu passi accanto a tanti e non sai, non t’interessa qual è la loro pena, il loro cancro segreto?» Con queste parole Cesare…

Munera 1/2017 – Paolo Guerriero e Jean-Luc Marion >> Uno sguardo di tenerezza

Nessuna pittura, nemmeno la più realista, riproduce alcunché, perché essa sempre produce. Ma essa non produce tanto una cosa, ancora meno un oggetto, quanto un effetto. Un effetto nel visibile, o piuttosto – attraverso il…